Home Contattaci Forum Registrati
Navigazione
Articoli Speciali

Speciale Vampiri
Speciale Malocchio

Speciale Fantasmi

Speciale Celti
Utenti in linea
bullet.gif Ospiti in linea: 1

bullet.gif Iscritti in linea: 0

bullet.gif Totale iscritti: 61,345
bullet.gif Il nuovo iscritto: aresojojoqa
Fasi Lunari
CURRENT MOON
Sponsor
Il Cammino - Guida
Iniziare a percorrere il cammino della Wicca può intimidire, spaventare taluni. A volte sentiamo che esistono degli sbarramenti, dei cancelli che non sappiamo come aprire. Molte volte mi son sentita chiedere : " Dove comincio? ", " Come comincio ? ", " Come trovo un maestro? ", " Che libri dovrei leggere ? ".
Spero che queste mie parole possano aiutarvi.

Qualsiasi sentiero che ci conduce " in avanti " è sempre estremamente personale. Siete liberi di scegliere QUALSIASI direzione vogliate. Sentitevi liberi anche di ignorare le mie stesse parole, d'altronde sono sensazioni personali e nessuna verità assoluta o profetica.
Ciò che io considero un buon libro, non potrebbe essere lo stesso per voi.
La Stregoneria moderna è una ricca tavolozza di colori, simboli e disegni. Come decidiamo di interpretarli è basato sulla nostra personale percezione dell'Universo, della Terra e tutto ciò che vi è raccolto.

Prendete del tempo, non affrettatevi. Gli Dei sono pazienti e premiano coloro che s'incamminano nell' Arte con occhio entusiasto, cuore aperto e buon intento. Se state cercando magia e " quell' incantesimo che mi farà avere il ragazzo che amo ", scordatevelo !
Chiudete questo sito e cercate qualcos'altro. La manipolazione e il controllo non hanno posto in questo sentiero.
La Wicca è una religione. L'onorare gli Dei è uno dei primi bisogni di una Strega. La Magia è secondaria a questa pratica. Se vi sentite guidati agli Antichi Sentieri, a quella riscoperta dei sentimenti e delle abilità che potreste aver perso nell'età moderna, prendetevi del tempo per tornare a voi stessi, alle stagioni. Osservate la Natura, guardate come Lei lavora, sentite i Suoi umori e i Suoi cambiamenti. Lasciate che la potenza della terra si sveli a voi.

Questo non è un cammino semplice. Coloro che cercano il celto, devono saperlo fare a lungo con desiderio e con intensità. La voce interiore che vuole riacquistare se stessa e il suo appartenere alla Madre Terra deve saper essere ascoltata.

Da soli o in Gruppo


Questa è un scelta assolutamente personale. Ci sono molti vantaggi e svantaggi per ognun sentiero. All'interno di un gruppo, riceviamo aiuto, consigli e una guida. Abbiamo il supporto di quelli più anziani di noi e possiamo donare la nostra esperienza ad altri. Le energie personali sono unite e l'aiuto è sempre disponibile in momenti di difficoltà o quando ci sentiamo scoraggiati.

D'altrocanto c'è da considerare che le persone all'interno di una coven non sempre hanno i nostri interessi, i nostri traguardi e il nostro cuore. L'egocentrismo, le particolari simpatie o antipatie possono prendere il posto di un cammino sereno, guidano solo alla ricerca del potere. Nessuno è perfetto.
Può essere doloroso guardare dentro noi stessi con il cuore aperto e onestamente e ancora più doloroso, trovare il coraggio di cambiare. Una persona può rovinare l'equilibrio di un gruppo, influenzando la sua direzione e ovviamente i suoi membri.

Le stregge solitarie sono quelle che possiamo ritrovare anche secoli addietro, soltanto gli inquisitori sostenevano : " Tu non puoi essere una strega da sola. " Le streghe sono state la donna saggia del villaggio, l'erborista, la guaritrice. Spesso erano ai bordi della comunità, ne facevano parte ma non ne prendevano parte. Le loro arti erano tramandate in famiglia o a degli apprendisti.
Essendo soli, non c'è nessun bisogno di seguire ciò che dice un altro. Le streghe solitarie sono estremamente spontanee. Le variazioni, pochè non seguono alcuna tradizione, sono immense. Impariamo a dipendere solo da noi stessi e a riconoscere i nostri limiti.
Io stessa preferisco praticare da sola, perchè credo che il mio cammino e la mia spiritualità sia qualcosa di estremamente intimo e personale.
Ma studiare in solitudine è una dura prova. Ciò che facciamo può essere sbagliato e spesso c'è la sensazione di isolamento, di essere senza direzione. Ascoltare la voce che abbiamo dentro, quella della Dea può essere difficile, specialmente quando non c'è nessuno a verificare ciò che facciamo. La profonda conoscenza di noi stessi è un'arte difficile a sviluppare.

Qualsiasi cammino scegliate, non ne esiste uno giusto ed uno sbagliato. Cominciamo tutti il sentiero da soli, esplorando e scopreno, cercando dentro noi, trovando le chiavi che sveleranno " I Misteri ". Molti scelgono di essere solitari per diversi anni e dopo si uniscono in un gruppo, quando hanno raggiunto un alto livello di conoscenza. In questa maniera sanno ciò che vogliono e cosa è meglio per loro. Io credo che questa sia una scelta saggia e salutare. Streghe preparate sentono quando una persona è pronta e verrà portata alle persone giuste.
Molte streghe solitarie incontrano altre lungo la loro strada e dividono esperienze, idee e conoscenza. Non male l'idea di mettere su una coven di streghe solitarie

Trovare un gruppo

Trovare un gruppo, ma è quello giusto per me?

Trovare un gruppo può essere difficile. Le streghe difficilmente pubblicizzano se stesse o mettono annunci tipo " A.a.a. Cercasi strega " su qualche giornale locale.
Molti gruppo sono molto cauti nel prendere un nuovo memnro. Questo non è perchè sono ostili o poco amichevoli. Possono aver trascorso molto tempo cercando di raggiungere l'armonia e di bilanciare le energie, che un nuovo membro, per quante buone le sue intenzioni, può modificare quest'energia.
I negozi esoterici offrono qualche opportunità e internet sicuramente è d'aiuto. Ovviamente però la miglior cosa è sempre il contatto personale. Sfortunatamente, molte persone che si dichiarano streghe in realtà sono solo egocetrici modaioli. Non correte nel primo link che trovate per disperazione e frustrazione. Un buon gruppo non cercherà membri, lasceranno l'iniziativa a voi. Fate attenzione a chi vi promette che " insegnerà tutto e qualsiasi cosa". Ascoltate i vostri sentimenti e il vostro istinto. Chiedetevi il perchè questo gruppo sta cercando nuovi membri. E' perchè hanno perso membri o perchè non riescono ad averne? Perchè?
Solitamente un buon gruppo è pieno e con una lista di persone che vorrebbero entrarvi.

Una vera congrega non vi forzerà o chiederà di fare qualcosa che ritenete sbagliato, fare ciò è andare contro lo spirito dell'arte. La stregoneria non è in vendita. Non si dovrebbe pagare rette per l'iniziazione o per gli insegnamenti della congrega. Tutto ciò è considerato contro l'etica delle streghe, anche se si possono volentieri dividere assieme i costi delle candele, incensi ecc ecc.
In un gruppo forte, i membri si sentiranno gli uni vicini agli altri, spesso si incontreranno anche fuori della realtà del gruppo. Si aiuteranno nei problemi e compiaceranno della compagnia degli altri. Non saranno nascosti al mondo e avranno molte attività e interessi fuori dal gruppo.

Qui su internet, ci saranno molte persone che vi offriranno i loro servizi attraverso chat, forums, newsgroups e siti. Alcune sono persone stupende, calde, che io ho avuto l'opportunità di conoscere e di condividere tanto. Però, ci sono tante streghe giuste quanto sbagliate. Seguite sempre il vostro istinto. Non abbiate fretta e imparate sempre a chiedere.

La guida


Anche come streghe solitarie abbiamo molte cose da imparare dagli orizzonti di una " guida " o " maestro ". La migliore guida è colui che ci aiuta a trovare il maestro dentro noi e che ci direzioni senza forzarci, che ci spinga senza condurci.
Quando all'inizio siete alla ricerca di un maestro, non siate disperati nella vostra ricerca. La Dea lascerà che arrivi a voi se Lei crede che voi ne abbiate bisogno. Ma come lo riconoscerete?

Un buon maestro :

- Incoraggerà le domande, vorrà che voi eploriate e scopriate. Dubattere con loro i meriti di un'idea particolare è un buon modo di imparare.

- Sarà gentile, dolce e compassionevole. Questo non vuol dire che non sarete messi a duro lavoro, ma i vostri tentativi non saranno ridicolizzati o guardati con aria di sufficienza. L'esperienza è necessaria per la conoscenza e l'apprendimento di qualsiasi arte avviene attraverso l'esperienza. Un buon maestro riconosce tutto questo, permette gli errori e conosce anche la sua fallibilità che conduce all'errore.

- Sarà onesto e diretto. Se gli farete una domanda a cui non hanno la risposta, non avranno problemi a dirlo e a scoprire la risposta assieme a voi. Si confronteranno con voi se state andando nella direzione sbagliata e non avranno una condotta diversa.

- Impara. Il buon maestro riconosce che sta imparando attraverso voi e con voi.

- Ha il senso dell'umorismo. A volte facciamo cose sciocche e avere un senso dell'humor aiuta a tenere le cose in questa prospettiva.

- Ascolta. le vostre idee e opinioni hanno valore. Qualcuno che parla tutto il tempo delle sue esperienze è più interessato nell'impressionare l'altro con la sua conoscenza che non nell'aiutare perchè voi la raggiungiate.

- Ha rispetto per tutto, specialmente per la terra, nella maniera naturale di una strega. Vi rispetta? Ha mai detto nulla che può mostrare non rispetto per gli altri?

- E' flessibile. Un set di regole troppo rigide sono snervanti. La mancanza neanche va bene. Un buon equilibrio dovrebbe essere mantenuto.

- Onora i patti, mantiene le promesse. Spiega con valide motivazioni se queste sono infrante.

- Vuole che voi " voliate via ". Il più grande complimento per un buon maestro è vedere che il suo allievo li sorpassa e va altrove. Lui non si aggrappa a voi o sopprime le vostre crescenti abilità.

Il Cattivo Maestro

E' anche giusto saper riconoscere la cattiva guida di quelle che ci si presentano. Ecco qualche suggerimento, come sempre personale :

- Avrà un atteggiamento di superiorità. Fate attenzione a chi sostiene di avere le chiavi per una " conoscenza segreta e speciale ".

- Vi controlla in maniera morbosa. Nessun buon maestro vi chiederà di far nulla che vada contro la vostra natura o vi spingerà verso qualcosa che vi rende non a vostro agio o che non capite.

- Vi chiede di rinunciare alla vostra famiglia, ai vostri soldi e a tutto il vostro tempo.

- Mostra una condotta volgare, razzismo, violenza, abuso, bugie.


Iniziare questo cammino da molte soddisfazioni, gioie e benedizioni. Iniziate facendo molta ricerca di quello che può essere il meglio per voi. Leggete molti libri, parlate ad altre persone. Ci sono molti sentimenti e scegliere quello giusto è il primo passo per una vita serena. Approciatelo con mente aperta, pronti a domande e risposte. Molte cose vi appariranno subito vicine, altre di meno. Tanto più studiate, tanto più il quadro si inizierà a completare.

Da Fare e Da Non Fare

Da bambini si è soliti attraversare la fase dei perchè, io sono giunta ormai a quella dei "Da Fare" e "Da non Fare". Piccoli suggerimenti per scegliere con oculatezza i primi passi nel cammino.

° Da Fare °

Leggere quanti più libri è possibile, non soltanto sulla Stregoneria, la Wicca o la Magia, ma su tutto ciò che concerne il vissuto e il vivere : Storia, Mitologia, Poesia, Psicologia e persino Scienze. Più allarghiamo il nostro sapere, più arricchiamo il nostro mondo di colori.

Createvi un vostro background di ricerca. Nei libri che leggete, sottolineate dei brani che vi interessano particolarmente, delle frasi che vi hanno colpito. Altre che invece magari trovate difficili, segnatele con un punto interrogativo a fianco, in futuro magari sarà più semplice capirle. In questo momento la lettura dovrebbe essere un piacere, non un perdersi in farinose parole dal sapore alchemico ( ovviamente non sono inclusi coloro a cui l'alchimia piace )

Iniziate pure un Diario Specchio, se lo desiderate. Non importa come sia, va benissimo anche un block notes o un Moleskine. Scrivete ciò che vi interessa in questo momento e le cose che vorreste approfondire.

Osservate la Natura che vi circonda. La stregoneria e molti culti pagani sono chiamate "religioni basate sul culto della terra o della natura". Cosa vi dice la Natura. Prendete rocce, rami, foglie o qualsiasi cosa attrae la vostra attenzione. Adesso chiedetevi perchè li avete raccolti e li avete portati a casa con voi. Prendetene nota.

Siate organizzati. La concentrazione e l'impegno sono dei requisiti importanti in magia. L'essere disciplinati, anche solo nel scrivere il vostro diario, può aiutarvi a mantenere la concentrazione.

Imparate a chiedere domande SPECIFICHE ad altre streghe o pagani quando necessitate aiuto. E soprattutto chiedete a voi stessi.

Dite la verità. Streghe "anziane" lo riescono a capire il vostro grado di preparazione e anche in modo veloce Siate oneste su quello che sapete e quelllo che non sapete.


° Da non fare °

Non correte. Non avete nessun contratto scritto da rispettare. State facendo ricerca, state scoprendo, vi state interessando a qualcosa che riguarda voi e nessun altro. Iniziare con un gruppo non credo che possa aiutarvi, ritengo opportuno che arrivi in un secondo momento. Dovete capire dove VOI state andando, prima di fare parte del cammino con altri.

Non vi scoraggiate. A volte è molto duro affrontare il cammino da soli. Ma l' Arte è fatta anche di singoli che apportano tesori al cammino, così come ne ricevono. Molti che sono nel percorso da tempo hanno un atteggiamento stile nonni " Quando io avevo la vostra età, dovevo camminare per dieci km fino a scuola...nella neve...senza scarpe..con in braccio mia sorella..e nell'altra la legna da ardere." In un certo senso è vero. Era molto più difficile, anche solo vent'anni fa, essere una strega. Quindi perdonateli se non vi daranno ciò che sanno " la legna da ardere " su un piatto d'argento. Dovrete magari camminare 5-6 km da soli...nella neve..senza scarpe..

Non chiedete di entrare in una coven. Una congrega è un gruppo molto unito che lavora assieme. E' un processo molto difficile quello di creare una forte intesa magica. La maggior parte delle coven infatti, non è alla ricerca di nuovi membri, anzi, ogni volta che si aggiunge uno c'è tutto un periodo di riassestamento magico.

Non siate spaventati perchè siete soli. Molte streghe incontrano ciarlatani sul loro cammino e finiscono per non voler più praticare in gruppi. Tradizionalmente la strega ERA sola, non si sono mai visti gruppi di guaritrici e molte possono ancora esserlo. Molte streghe solitarie amano incontrarsi per scambiarsi informazioni e tornare alla loro pratica felice solitaria. Potete fare entrambe le cose.

Credere a qualsiasi cosa vi dicono. Non esistono leggi, dogmi. Esiste un'unica verità del cuore e quello non può tradirvi, per quanto ingenuo. Sappiate scindere le informazioni che ricevete e scappate da chi vi dice che è così, così e così e che voi siete degli ignoranti se non le rispettate o non le conoscente. Diffidate dei superbi e degli arroganti. Non è cultura, è pochezza.
Voti
L'assegnazione di un voto è possibile solo se si è utenti registrati.

Per favore loggati o registrati.

Ottimo! Ottimo! 100% [3 Voti]
Molto Buono Molto Buono 0% [Nessun voto]
Buono Buono 0% [Nessun voto]
Discreto Discreto 0% [Nessun voto]
Pessimo Pessimo 0% [Nessun voto]
Annunci


Login
Utente

Password



Non ti sei ancora registrato?
Clicca qui per registrarti.

Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.
Articoli
Orazione della porta e Contro il pettegolezzo
Contro chi sparla alle nostre spalle e rito di protezione contro il malocchio
Categoria: Magia Bianca
Ultimo Video


Altri Video
Tag Board
Sondaggi
Non è ancora stato aperto alcun sondaggio.
Out / Vote


Esoteric Top Site


Top Sites Lists
<
Creative Commons License
Incantesimi by L'antro della magia is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.