La Necromanzia
Scritto da BlackeWhite il 03 June 2010
La Necromanzia

La necromanzia spesso confusa con l'uso della magia nera, non è altro che la lettura del futuro per mezzo dell'invocazione dei morti.
Dal medioevo essa infatti è stata erroneamente associata alla magia nera e all'evocazione di demoni in genere, perdendo il suo significato originale.
Sinonimi di necromanzia sono negromanzia e psicomanzia (dal greco "ψυχο-, psycho-": anima).
Necromanzia infatti deriva dal greco νεκρός (nekrós), "morto", e μαντεία (manteía), "divinazione".
In vari libri si trovano richiami a questa arte. Il Libro dei Morti egizio viene spesso erroneamente considerato come una antica forma di testo di necromanzia, benché il suo scopo non sia quello di richiamare un defunto dall'aldilà quanto piuttosto di agevolarne il passaggio verso l'altro mondo.
Anche la Bibbia contiene numerosi riferimenti alla necromanzia. Nel Deuteronomio, il popolo di Israele viene messo in guardia dalle pratiche necromantiche degli abitanti di Canaan. In un altro passaggio, lo stesso Saul chiede alla Strega di Endor di invocare lo spirito di Samuele (cfr. 1 Samuele 28,7-25).

Al giorno d'oggi i medium convocando i morti usano una sorta di necromanzia, nel momento in cui gli chiedono la conoscenza del futuro.
È un necromante però ha un potere piu forte sul defunto e quindi è in grado di avere piu informazioni e di correre meno rischi che con i metodi quali, le sedute spiritiche o i rituali di evocazione.

Alcuni necromanti esistono ancora oggi, soprattutto nelle culture dove si pratica lo sciamanesimo o il vodoo che permettono delle forme di necromanzia seppure diversa da quella convenzionale. Anche nella Goetia si parla di necromanzia come un commercio con gli spiriti impuri e anche le anime dei morti. Il channeling invece consenti di parlare con spiriti sovrannaturali e anche spiriti di defunti.

La necromanzia viene menzionata in diversi libri che trattano di esoterismo e magia, tra cui:

* Roberto Reggiani - Reincarnazione e magia, edito da A.P.S Divisione Editoriale
* Anonimo - Il Vero Drago Rosso, edizioni Rebis Viareggio (1984)


Crediti: Wikipedia Paranormali.com